SI RIPARTE…ECCO A NOI LA STAGIONE 2019/2020

Carissimi,

Eccoci all’alba di un nuovo giorno, il 1 Luglio 2019 si è aperta la nuova Stagione 2019/2020 e voglio condividere con tutti Voi la gioia, l’entusiasmo e la voglia che sento dentro, nel ripartire verso questa nuova avventura che, sono certo, sarà piena di soddisfazioni Umane e Tecniche…anche quest’anno!

Affinché tutto fili liscio però, è necessario fare alcune riflessioni basilari e determinanti cosi ché ognuno di Noi possa sviluppare il proprio percorso che inevitabilmente si inserisce nel Nostro Percorso, nel Percorso della nostra Sezione, oggi più che mai forte e solida, potendo finalmente puntare anche su degli apripista a livello nazionale, che saranno opportunità di formazione e valvola di sfogo per ogni Elemento della “base”!

Una delle parole chiave è “Progetto”! Ognuno di Voi Ragazzi è un Progetto Tecnico ed Umano da sviluppare e da “lavorare” e questo riguarda ogni categoria ed ogni ruolo! Siamo entrati liberamente in questa Associazione ed ognuno di Noi ha fatto il suo primo inesperto fischio, man a mano sviluppando esperienza e maturando consapevolezza! Tanti sono stati gli Osservatori che, mettendo a disposizione il loro tempo e la loro esperienza, hanno consentito che il Progetto Tecnico ed Umano si potesse sviluppare, tanti sono stati i feedback che ci sono stati riportati su ognuno di Voi, così come tante le criticità tecniche e comportamentali, al pari delle positività che avete mostrato con il Vostro fare! Ed è proprio su un sistema di riscontro e consigli che si sviluppa il Progetto arbitrale che ognuno di Voi rappresenta! Abbiamo un parco Arbitri OTS, OTR ed ora anche OTN di vero riguardo e non vogliamo disperdere un solo briciolo del valore che rappresentate, mettendo tutti (come sempre fatto) nelle stesse condizioni di OPPORTUNITA’ TECNICA!

Ma se è vero che la Storia la si scrive con fattive azioni quotidiane, allora arriva il momento di guardarsi dentro e di capire senza troppi giri di parole, che E’ QUESTO IL MOMENTO DI RIPARTIRE…ZERO ALIBI! Sò bene che molti si stanno godendo qualche giorno di riposo al mare, dopo aver sostenuto gli Esami di stato o dopo aver chiuso le sessioni di esami universitari, o semplicemente dopo aver chiuso l’anno scolastico, o magari pensando agli esami di riparazione (male!), ma so altrettanto bene che il riposo di vita terrena non è eterno (per quello, il più in là possibile, ci sarà tempo e modo) ed allora vanno riprese con coraggio scarpe da tennis e voglia di sudare e ci si deve rimettere in moto, perché lo sviluppo del Progetto Tecnico passa inevitabilmente per L’ALLENAMENTO (Ti preannuncio che il 15 Luglio si ripartirà con la preparazione pre Steinach e pre campionato)!

Mi avete sentito dire tante volte che ognuno di Noi, come Progetto di Vita, è infinito nelle proprie possibilità ed aggiungo che proprio per questo abbiamo l’opportunità di spingere l’asticella di Noi stessi sempre più in là, fino al limite che tende proprio all’infinito. La perfezione di Noi stessi del resto è concetto per connotazione impossibile da raggiungere, ma il positivo di questa accezione è che siamo perfettibili e come tali, Elementi in costante e continua crescita! Per un atleta c’è un passaggio chiave per sviluppare l’infinitesimalità della propria crescita e questo passaggio ha il nome chiarissimo ed inequivocabile di FATICA!

E’ sulla Fatica che sviluppiamo la nostra Forza, è sul resistere alle sgradevoli sensazioni della Fatica superandoci e superandola, che spingiamo ogni allenamento, l’asticella un po’ più in là…ed allenamento dopo allenamento ci troveremo accresciuti ed inconsapevolmente spinti verso il cambiamento del nostro Corpo che si modulerà per andare incontro alle nostre esigenze di Arbitri Atleti! La Fatica segnerà ad ogni allenamento il nostro limite, sfidandoci ed incitandoci a fermarci, ma la crescita avverrà proprio lì, quando decideremo di NON FERMARCI, quando ci accorgeremo che avendo resistito, siamo Felici di avercela fatta, avendo imparato la lezione di avere delle Forze interiori più grandi di ogni difficoltà! Il bello è che dal primo allenamento che faremo, ciò che ci sembrava impossibile, non solo diventerà possibile, ma nella maturata autostima, diventerà la nostra Forza!

Solo dopo esserci preparati atleticamente avremo messo i presupposti per avere forza muscolare e forza mentale, imprescindibili pilastri che saranno fedeli e leali Compagni di viaggio in questa stagione che ci vedrà all’opera sì come Arbitri, ma anche come Uomini e Donne di responsabilità nel mondo dello Sport e nella Quotidianità! Solo mettendo questi presupposti sarai un Progetto non solo Tecnico ma anche Umano! E a quel punto…potremo dire che comunque vada sarà stato un successo!

Io sono pronto ad emozionarmi insieme a Te, sono pronto a condividere il Tuo sguardo, sono pronto a sudare insieme a te, sono pronto ad esserTi di sprone, sono pronto a darTi fiducia, sono pronto a prendermi la responsabilità di esserTi di supporto nei momenti bui, facendo il pieno del Tuo serbatoio con il carburante della Speranza, sono pronto ad assumermi con rinnovato spirito, con idee chiare e con la cura del buon padre di famiglia, la responsabilità della guida della nostra Sezione!

Noi siamo AIAPESCARA, un Progetto fatto di tanti Progetti che azzerando gli alibi mirano esclusivamente al Risultato, fatto di un cammino Faticoso, incessante, entusiasmante, spesso non semplice ma che riempirà i nostri Cuori di gioia, le nostre bocche di sorrisi! Con le Tue gambe, con la Tua testa, fa esplodere la Tua potenza e mostrati  al mondo con la fierezza e l’orgoglio di farne parte!

Inspira fatica ed espira resistenza, è il dintorno, che siamo Noi, che fa la differenza!

Buona Stagione a tutti mai banale…ed all’insegna del “cambio di passo!