Il Ricordo ancora vivo della della Festa della Befana 2014

20140105_225447 Quando accade qualcosa di bello, non può essere sottaciuto, non può essere riposto in un cassetto senza lasciarne traccia. E’ giusto rivivere con delle semplici parole il forte ricordo di quanto vissuto il 5 Gennaio in occasione della “Festa della Befana 2014”.

Il ricordo appunto, vivido ed emozionante, non coinvolge solo la festa in sè e per sè, ma anche e forse soprattutto l’organizzazione della stessa, che ha visto all’opera un motore alimentato da tanti giovani e volenterosi Arbitri che si sono adoperati per fare in modo che tutto potesse svolgersi alla grande mettendoci dentro un impegno di condivisione a tratti commovente. Niente avviene a caso, niente avviene da sè, l’opera organizzativa di tanti Ragazzi, capitanati in prima linea dal Responsabile della vita Associativa Marco Terzini e dall’opera silenziosa ma fattiva del “devastante” Arbitro CAN5 Dario Di Nicola, ha visto la concreta realizzazione di una festa che ha rivestito i connotati della semplicità, della genuinità, dei valori associativi condivisi da Giovani, Adulti, Amici e Famiglie, ma anche da una preziosa pofessionalità e cura dei dettagli, che sono stati la forma elegante, di una straordinaria sostanza!

E’ stata la voglia di mettere sinergicamente insieme le risorse culinarie e non, di ogni partecipante, la voglia di stare insieme un pò fuori dagli schemi consuetudinari rappresentati dalla routine della Sezione o del campo, la voglia di unire la singola passione di ogni Associato il vero collante che ha permesso di avere un unico grande Cuore, pulsante di emozioni viscerali, che oggi più che mai la Sezione di Pescara è in grado di far circolare!

Gli oltre 400 partecipanti hanno così avuto modo di consacrare l’ormai consuetudinario Torneo di calcio a 5 della Befana disputatosi presso il Centro sportivo New Dribbling,  cantare, ballare, giocare, scherzare, ridere, emozionarsi, di raccogliersi in un minuto di assordante silenzio di ricordo per tutti i Colleghi che non ci sono più, di conoscersi, di gioire, per un terno o una to20130104_220013mbola, o per la vincità ad uno dei giochi che hanno scandito lo scorrere della serata, allietata anche dall’arrivo della Befana che tra gli occhi increduli dei tanti bambini presenti distribuiva loro leccornie e caramelle!

In tutto questo, l’opera inarrestabile, partecipativa, coinvolta e coinvolgente dello Staff organizzativo proseguiva incessante a far sì che tutto funzionasse senza intoppi e che tutti potessero beneficiare di quell’attimo di spensieratezza che consentisse di ricaricare le batterie, verso l’approccio ad un nuovo anno di calcio e di arbitraggio. Poi il colpo di scena, e quando meno te lo aspetti, a sconvolgere la scaletta ecco che un “qualsiasi” Elenito Di Liberatore faceva il suo ingresso nell’immensa sala del Padiglione expò del Porto Turistico di Pescara (ottenuta con la fattiva collaborazione della CCIAA di Pescara e del suo Presidente ed ex Arbitro Daniele Becci), che di ritorno da Verona, dove aveva appena Assistito l’Arbitro Bergonzi in Chievo Verona – Cagliari, consegnava nelle mani del Presidente Di Censo le maglie (ancora intrise di sudore) di Chievo Verona e di Cagliari, immediatamente messe in palio come premio per una estrazione a sorte. Un gesto di vicinanza all’A.I.A., un gesto di Presenza, che ben rappresenta lo spessore umano della Persona Elenito Di Liberatore!

Il perfetto momento che si presentava dinanzi agli occhi di chiunque stava vivendo questa festa magnifica che si stava realizzando in questo piccolo angolo di mondo, assumeva minuto dopo minuto IMG-20140105-WA0013i connotati di una bel sogno da cui non ci si voleva più svegliare. Passate le due di notte gradualmente la gente iniziava il lento rientro nelle proprie case e nei saluti di fine serata, una parola regnava sovrana da parte di Arbitri, Genitori, Mogli, Mariti, Amici, Fidanzate e Fidanzati…un GRAZIE che s’infrangeva cavalcondole, sulle onde del mare che li vicino rumoreggiando s’inserivano nella festa come una colonna sonora di sottofondo! Un autentico spettacolo organizzato con la caparbietà e spontaneità del “dilettante” e con la professionalità di chi non lascia niente al caso!

Alla fine c’è il ricordo…della mente e del cuore, perchè momenti come questi sono emozionantemente unici, ma fortunatemente ripetibili nella ricerca di nuove ed ancora più forti emozioni! Non c’è che dire è la voglia di stare insieme da Persone per bene che vivono la quotidianità nel rispetto reciproco, nella lealtà, nell’onestà intelletuale, nell’affetto verso l’altrui pensiero, che ci porta a realizzare incessantemente, instancabilmente, incuranti della fatica, con vanto ed orgoglio questo tipo di manifestazioni, è la voglia di condividere da Famiglia gli stessi ideali e la stessa filosofia d’azione che ci fa andare avanati…sempre avanti…inevitabilmente avanti!

Ed ora sotto a chi tocca… … …

3 pensieri su “Il Ricordo ancora vivo della della Festa della Befana 2014

  1. E complimenti per aver speso pure tempo a creare un indirizzo email temporaneo con estensione “…@drbrb.com” proprio una gran personalità! Metterci la faccia è tutt’altra cosa!

  2. Se avessi anche il coraggio di firmarti e magari di dirle in faccia certe cose saresti davvero un Uomo…ma ahimè hai solo il coraggio di nasconderti dietro una tastiera. Grazie per il feedback comunque, ne faremo buon uso per migliorarci…

I commenti sono chiusi.