GRANDE SUCCESSO PER LA R.T.O. ”VISIONATA”

E’ venerdi 13 novembre, gli scaramantici griderebbero allo scandalo, invece e’ in atto un innovativo e rivoluzionario esperimento per rendere le R.T.O., concrete, vive ed efficaci.

La disponibilità della F.I.G.C. Provinciale e delle Società che indirettamente hanno partecipato al progetto, ha consentito di spostare una partita del campionato Allievi, che per l’occasione viene diretta da Alessandro Di Pretoro, giovanissimo Arbitro della Sezione, con appena una partita alle spalle, nella stessa categoria in oggetto. Tutta la Sezione, intervenuta massicciamente per l’occasione al campo San Marco, affolla lo Stadio e visiona l’emozionato Alessandro, per raccoglierne pregi e difetti che verranno esaminati nella successiva RTO del 20 Novembre. Alla firma del foglio presenze, viene consegnato il foglio appunti, recante le indicazioni per una corretta visionatura e la scheda di Tutoraggio.

La partita osservata da tutti gli Arbitri, Assistenti ed Osservatori, viene infatti discussa in Sezione alla Riunione in programma il venerdi successivo. In questo incontro, l’OTS ha fornito le indicazioni utili al fine dell’uniformità di giudizio e di voto, in base ad una prestazione che tutti hanno visto e su cui ognuno si è formato un’idea, risultata spesso distante dalle indicazioni richieste. Si è effettuata la simulazione del colloquio con il ragazzo, avvenuto seduta stante e di fronte a tutti, si è proceduto alla lettura della conseguente relazione (proiettata sul maxischermo), debitamente compilata in tutti gli aspetti valutativi, dal Presidente della Sezione adriatica, per chiudere con la scheda di tutoraggio anch’essa debitamente precompilata, al fine di fornire indicazioni utili, tanto agli Arbitri quanto agli Osservatori, che da questa settimana cominceranno il progetto TUTOR..AIAMOCI…

Ad ogni Arbitro ed Assistente di Eccellenza, Promozione e Prima categoria, saranno affidati ad estrazione 3 giovani Arbitri del settore giovanile, che i TUTOR (AE e AA) seguiranno per almeno 2 volte entro il mese di gennaio. Gli stessi dovranno compilare la scheda di TUTORAGGIO, evidenziando pregi, difetti ed aree di miglioramento dei giovani Arbitri.

Con questo progetto, l’OTS riceverà rapide e importanti informazioni sul grado di formazione degli Arbitri del settore giovanile, gli Arbitri TUTORATI, riceveranno un aiuto enorme finalizzato alla loro crescita, gli Arbitri TUTOR, cresceranno a loro volta diventando “Formatori”, gli O.A. potranno svolgere un miglior compito che oggi troppo spesso è strutturale, facendolo diventare sempre più di perfezionamento. In questo vortice, tutti si conosceranno e avranno modo di crescere nei rapporti interpersonali, ed Associativi.

In sostanza si vuol mettere nel frullatore tutti gli ingredienti in possesso per far uscire fuori una spremuta succosa e di qualità.

Solo su questa strada, finalizzata alla crescita reciproca, potremo raggiungere i risultati cui la Sezione ambisce e cui il Gruppo dirigente pretende da tutti gli Associati che svolgono attività Tecnica e Associativa.

Ecco allora uscire fuori l’essenza, il significato di queste 2 Riunioni Tecniche, collegate tra di loro, in cui si è disquisito tutti dello stesso “oggetto”, crescendo insieme e attuando quel processo di formazione ed uniformità di giudizio dei vari aspetti, che oggi è troppo spesso solo una chimera.

Lo stesso esperimento oggi e venerdi prossimo sarà replicato anche nel Calcio a 5, settore di assoluta eccellenza per la sezione di Pescara.

In futuro il programma prevede di ripetere questo tipo di esperimenti, migliorandosi sempre di più in base ai consigli e le costruttive critiche che stiamo ricevendo. Anche l’uso di strumenti tecnologici quali auricolari e microfoni per correggere l’Arbitro direttamente in campo mentre arbitra, sono in fase di attuazione. Ai posteri l’ardua sentenza….per il momento bene così e grazie a tutti per l’interesse dimostrato…è per noi un iniezione di fiducia che ci stimola sempre di più a lavorare per il miglioramento del movimento!! Evidentemente Venerdi 13 non porta poi così male…