DA SANT’EUFEMIA RIPARTE LA STAGIONE SPORTIVA 2010/2011

Preparazione atletica, tecnica, tattica ed Associativa. Tanti e corposi sono stati gli argomenti trattati nella 3 giorni di full immersion di Sant’Eufemia A Maiella (PE), dove gli Arbitri e gli Osservatori appartenenti all’OTS hanno vissuto dei momenti di straordinario valore formativo ed Associativo. Iniziato con i consueti Test Atletici, il raduno è proseguito senza momenti di sosta, con i quesiti tecnici e con i ripetuti incontri in aula, in cui gli Arbitri e gli Osservatori hanno ricevuto disposizioni tecniche, motivazionali e tattiche.

Fondamentali sono risultati gli interventi della Dirigenza Sezionale (presente in piena forza tutta l’Area Tecnica dell’OTS…e non solo), così come gli interventi degli Arbitri ed Assistenti della Sezione appartenenti agli O.T.N.! A condire un raduno di impegno atletico (non guastato neanche dalla pioggia battente) e tecnico/tattico, tanti e particolari i momenti di goliardia che hanno reso il Raduno ancora più stringente e coinvolgente ai fini dell’Associazionismo e dell’Amicizia! Sapiente e concreto il momento tecnico in cui Giulio Cerrone rivolgendosi ad Arbitri ed O.A. ha ribadito concetti e dispozioni su cui verteranno le visionature della stagione prossima a venire, ”formare per informare” semplici parole che esprimono un concetto chiaro e trasparente; finale del momento tecnico, con l’intervento del Presidente di Sezione che dopo le disposizioni tecnico/tattiche/comportamentali, ha riportato a tutti una frase del filosofo Desroche, carpita nella nota cima dolomitica del Piz Boè a quota 3152 metri: ”Nessuna strada ha mai condotto nessuna carovana fino a raggiungere il suo miraggio, ma solo i miraggi hanno messo in moto le carovane”, invitando ognuno a individuare quel miraggio capace di smuovere la carovana di ognuno di noi e di intraprendere il cammino verso i propri obiettivi, verso la propria cima. Del resto ogni singolo successo individuale, se condiviso con gli altri, diventa nell’insieme, il successo di squadra di tutta la Sezione!

Tanti i personaggi del mondo dello sport e delle istituzioni che hanno voluto partecipare direttamente ed indirettamente al Raduno degli Arbitri provinciali della Sezione di Pescara, dal Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Dr. Nazario Pagano, al Presidente della Provincia Dr. Guerino Testa, per passare al Sindaco del Comune di Sant’Eufemia Mario Crivelli, dal Presidente provinciale del CONI Prof. Enzo Imbastaro, al Presidente della F.I.G.C. provinciale Emidio Santacroce, per concludere con il Sostituto procuratore Regionale A.I.A. Giuseppe Bruno e al Vice C.R.A. Abruzzo Renato Buda. Il finale però è davvero di quelli da ricordare, con la premiazione dei migliori del Raduno, Luigi Bernardini e Alessio Carota per i ragazzi e Claudia Di Sante Marolli per le donne, ma soprattutto, dopo aver premiato, il più giovane del Raduno, la premiazione con la consegna a mano del Presidente provinciale del C.O.N.I. di un gagliardetto della Sezione con tanto di dedica apposta in calce, a Gigi D’Alessandro, decano della Sezione che il prossimo anno compirà l’importantissimo compleanno dei 70 anni di appartenenza all’Associazione! Commosso Gigi ha ringraziato tutti, ricordando con estrema serenità e straordinaria lucidità gli albori della Nostra Sezione, della sezione A.I.A. di Pescara, che deve attingere con sapienza ed umiltà a questi grandi grandissimi esempi di vita e di totale disponibilità e partecipazione. Si, è proprio questo l’esempio del…gettare il cuore oltre l’ostacolo!

Grazie a Franco ed Isa dell’Albergo Parco della Maiella, a tutti gli Ospiti, grazie a tutti i partecipanti, ragazzi ed osservatori, che hanno voluto vivere fino alla fine, fin’oltre le 16 del pomeriggio l’ennesimo momento di crescita tecnica ed associativa…che hanno voluto scrivere l’ennesimo bel capitolo del…ROMANZO ARBITRALE della Sezione A.I.A. di Pescara. Buon campionato e buon divertimento!