CIAO MARIO!!!

Mario Santarelli, l’ormai celebre compagno di viaggio delle ultime manifestazioni della nostra Sezione, ci ha lasciati oggi! Improvvisamente Mario “ha passato la linea” come usava dire e se n’è andato, lasciando un vuoto incredibile!!! Nell’ultima trasferta che facemmo insieme per andare all’Aquila il 2 Ottobre, alla manifestazione dell’AIA, mi raccontò tanti aneddoti del mondo del calcio e di vita vissuta. Affrontammo ogni tipo di argomento, e in quel viaggio ho avuto modo di capire davvero che gran persona sei, Mario. Un Uomo dalle qualità intrinseche eccezionali, di Correttezza, di Rispetto per le persone, di Umiltà e come mi disse “senza scheletri nell’armadio”…”solo così puoi ottenere rispetto nella vita, comportandoti bene”…grazie del consiglio Mario, mi hai lasciato un’eredità di inestimabile valore, questo “Giovane Presidente” come affettuosamente mi chiamavi, farà del suo meglio per far si che il tuo pensiero e il tuo stile di vita possano continuare a vivere. All’Aquila ricordò il Prof. Cornacchia a cui è intitolato lo Stadio Adriatico, perchè i grandi personaggi vanno ricordati, così disse…Tu vivrai nei nostri cuori e nei cuori delle persone che hanno avuto la fortuna di conoscerTi e che hanno avuto modo di apprezzarTi…Sei una gran persona, ed è per questo che meriti di essere ricordato!!! Ti saluto, e con me tutta la Sezione AIA di Pescara, con la celebre frase con cui usavi aprire tutti i nostri incontri: “AMICI SPORTIVI BUONASERA”. GRAZIE DI TUTTO MARIO E…ARRIVEDERCI!!!