A VOI CUMBO L’AMBASCIATORE DELL’A.I.A. GIUSTA!!!

Pescara in questo fine settimana è stata protagonista di un evento di eccezionale spessore nazionale, vale a dire le Final Eight di Coppa Italia di Calcio a 5, dove in un unico raggruppamento, si sono sfidate le più blasonate squadre di Futsal del Campionato Italiano dando vita ad un avvincente serie di sfide che ha visto alla fine primeggiare su tutte la squadra della Luparense.

E’ stato bello aver visto gareggiare e vincere in questo Torneo un’altra squadra, quella degli Arbitri della CAN5 che, capitanata dal Commissario Massimo Cumbo e dall’intera Commissione, hanno diretto con maestria e capacità tutti gli incontri disputatasi.

L’occasione più unica che rara è stata sfruttata dalla dirigenza Sezionale, per mettere in opera una delle RTO più importanti e partecipate dell’intera Stagione sportiva. Ebbene sì, perchè quando alle 19:20 entra in scena un personaggio come Massimo Cumbo, prima attrae le luci della ribalta su di se, per poi illuminare con sapienza, brillantezza, entusiasmo, coinvolgimento e penetrante determinazione l’intera platea che assiepava in ogni ordine di posto il “teatro sezionale”; tanti i giovani Arbitri presenti che si domandavano silenziosamente, ma cosa avrà da dirci questo Cumbo? Come può esserci utile una riunione di Calcio a 5 a noi del Calcio a 11?

Subito Massimo prende in pugno la situazione, e dopo un breve e simpatico preambolo sul Futsal, inizia a coinvolgere la platea; domanda, simpaticamente “interroga”, incute dubbi facilitando certezze, utilizza dei video dei match di Futsal Nazionale ed Internazionale che vanno al di là del Futsal stesso, perchè il tema è quello Tecnico/Agonistico e “Comportamentale”…a quel punto i dubbi e gli interrogativi cominciano a scemare, perchè si parli di Futsal o si parli di Calcio a 11, l’argomento Tecnico e Comportamentale diventa immediatamante comune denominatore dell’attività Arbitrale.

A quel punto la platea si desta, partecipa, interviene, risponde, domanda…a quel punto è tutto chiaro il “perchè Cumbo”, il “perchè una riunione “sfruttando” il Calcio a 5″, perchè in questa maniera si coinvogliano i comuni interessi tanto degli Arbitri di Calcio a 5, ampio era il parterre presente per l’occasione, che di Calcio a 11.

Esperienza da vendere, comunicazione tagliente e divertente, Massimo rovescia nel suo dire e fare ogni concetto utile alla crescita arbitrale, partendo dalla conoscenza del Regolamento, passando per la capacità impositiva dello stesso, continuando per la personalità, toccando infine gli aspetti della Concentrazione e della cura del Particolare…tutto per arrivare ben preparati al fine settimana che è il “momento delle Performances”, tutto per maturare la capacità di essere e diventare “Persone giuste portatori di regole giuste”!!! e da oggi, sempre più, Futsal e Calcio a 11 saranno sicuramente fratelli inseparabili che si accompagneranno nella crescita comportamentale e di personalità degli Arbitri di Pescara!

Che spettacolo Signori…Fantastico…è tutto molto bello, ma soprattutto pazzescamente formativo!!! Ed ora…avanti il prossimo!!!